Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Trascrizione atto di matrimonio

 

Trascrizione atto di matrimonio

 

SEZIONE C – MATRIMONI - PERFAVORE CONTROLLARE LE NOTE GENERALI ******

Trascrizione in Italia dell’atto di matrimonio formato all’estero tra cittadino/a italiano/a e cittadino/a straniero/a, o tra cittadini italiani

I cittadini italiani nati all’estero, prima di richiedere la trascrizione del proprio atto di matrimonio, devono accertarsi che il proprio atto di nascita sia stato trascritto presso un Comune italiano ed indicarlo sul modulo di richiesta trascrizione.

Prima di poter trascrivere un atto di matrimonio, occorre tassativamente far trascrivere, presso il Comune italiano competente, i matrimoni precedenti e/o i relativi divorzi.

Il matrimonio celebrato all’estero dovrà essere trascritto in Italia presso il Comune di ultima residenza o di iscrizione all’A.I.R.E.

Documenti da presentare per la trascrizione in Italia:

  1. Richiesta di trascrizione dell’atto di matrimonio redatta su apposio formulario: Modulo Richiesta trascrizione
  2. Atto di matrimonio, emesso dal competente Ufficio di Stato Civile del Paese in cui si è verificato l’evento, originale o copia conforme all’originale, che riporti nomi e date di nascita dei coniugi ed l’indicazione sull’esistenza di eventuali precedenti matrimoni (importante controllare l’esattezza di tutti i dati riportati sul certificato; vedasi in calce gli indirizzi degli Uffici che
    rilasciano tali certificati in questa giurisdizione consolare). Qualora il certificato di matrimonio, emesso dalle competenti autorità di stato civile dello stato in cui è stato celebrato, non riporti tali dati occorre aggiungere la "Marriage Licence" o "Licence to Marry" rilasciata dallo stesso ufficio che rilascia il certificato, ed anche essa deve essere tradotta ed apostillata. In diversi Stati degli U.S.A. tale documento (comunemente indicato come “long form”) si chiama “MARRIAGE RECORD”. Se il matrimonio è
    stato celebrato in Florida il Marriage Record dovrà contenere 4 sezioni: Application, License, Certificate, e l’ultima sezione (che in alcune occasioni viene tagliata o oscurata) riguardante informazioni su eventuali precedenti matrimoni, che dovra’ essere leggibile; giova menzionare che si può richiedere “with statistics included”. 
  3. Traduzione in italiano dell’atto di matrimonio effettuata dal/i diretto/i interessato/i oppure da un traduttore qualificato link alla lista dei traduttori. Essa deve essere rispettare l’ordine dei campi e dei dati riportati sull’originale, deve essere integrale e non un sunto, dattiloscritta e non riportare conversioni di pesi e/o misure;
  4. Apostille dell’atto di matrimonio (per tutti quei Paesi che hanno aderito alla Convenzione dell’Aja del 1961, tra i quali Stati Uniti e Italia, la Apostille costituisce la legalizzazione dell’atto; vedasi il link con indirizzi degli Uffici che rilasciano le Apostille). In questa circoscrizione consolare soltanto la Giamaica non è Stato firmatario di detta Convenzione, in questo caso l’atto di nascita sarà legalizzato da un funzionario del Ministero degli Affari Esteri della Giamaica, e la firma di tale funzionario sarà a sua volta legalizzata dal Console Onorario in Giamaica;
  5. Documentazione comprovante la cittadinanza italiana di almeno uno dei coniugi (carta d’identità, passaporto italiano o certificato di cittadinanza italiana);Fotocopia del documento di identita’ di entrambi i coniugi.

 

 


148